Autenticazione

Nickname
Password
Iscriviti a Italiansonline!
Password dimenticata?
IOLBlog

La Fuga dei Talenti
di europeo

Sergio Nava e la fuga dei talenti

L’onda crescente dell’emigrazione italiana

Scritto da europeo il 30/11/2014

Puoi leggere questo e altri "post" sul blog "La Fuga dei Talenti": [Link]

Anche il rapporto annuale della Fondazione Ismu sulle migrazioni conferma: cresce il numero degli italiani all’estero. “Se tra il 1990 e il 2000 avevamo assistito a un calo del fenomeno, nel decennio successivo si evidenzia una ripresa“, afferma lo studio.

I suoi numeri: nel 2013 i connazionali all’estero erano 3 milioni, distribuiti soprattutto tra Europa, America Latina e Nord America.

Contemporaneamente, il gruppo di studio “Australia solo andata” ci informa che l’arrivo di connazionali agli antipodi supera da ben due anni il livello dell’immigrazione di massa degli anni ’50. Con una presenza che -da temporanea- sta diventando ormai permanente.

Al 30 giugno gli italiani in Australia avevano toccato quota 20.920, +62% in due anni. +19% rispetto al giugno 2013. Oltre 67mila giovani italiani hanno toccato le coste australiane, negli ultimi nove anni.

Nel 2013-14 l’Italia si è piazzata al sesto posto -a livello mondiale- per richiesta di visti vacanza-lavoro australiani.

Di fronte alla magnitudo dei numeri della nuova emigrazione, a noi non resta che osservare -qui nella Penisola- il flop di un’iniziativa che aveva fatto ben sperare, al momento del suo varo. La Garanzia Giovani.

A sei mesi dal lancio, non solo è riuscita a intercettare solamente una frazione dei Neet italiani (meno di 300mila), ma le offerte realmente attive non arrivano a 7000. In queste condizioni, definirla “Garanzia Giovani” appare quantomeno beffardo.




Questo articolo è stato votato da 0 lettori e ha una media voto di 0.